L’elmo dorato di Urkleios

Nel paese delle acque, dove il mare e la terra si incontrano e dove i fiumi irrigano i campi, nell’età del Ferro ha abitato un popolo che ci ha lasciato molte testimonianze. La storia racconta la vita di una famiglia dei Venetkens, nome con cui si chiamavano gli antichi Veneti. Urkleios inizia la sua storia di uomo adulto al momento in cui il padre, uno dei capi della comunità, muore. Deve assumere il ruolo di capofamiglia, aiutato dalla madre, che non vede altro che il figlio trovi una compagna che sia tale come lei lo è stata del padre. La sorte lo aiuterà, in questo e, ben presto anche i figli verranno ad allietare la nuova famiglia e a rallegrare la malinconia della nonna. Urkleios è un mercante di cavalli, per i quali i Veneti erano famosi, infatti sono noti come “i Veneti dai bei cavalli”. Una nota triste in quella casa arriva con la morte della figlioletta; con la piccola viene sepolto anche un uovo di cigno, animale che le era particolarmente caro, e questo corrisponde a una tomba veneta realmente scoperta. Urkleios, allora, pensa di offrire al dio una cosa particolarmente bella e di pregio, l’elmo dorato. Questo reperto realmente esistente trovato a Oppeano Veronese, si trova ora al Museo Archeologico di Firenze. Gli dei accolgono il suo dono e concedono la loro benevolenza.

15,00

50 disponibili

COD: 128 Categoria:

Nel paese delle acque, dove il mare e la terra si incontrano e dove i fiumi irrigano i campi, nell’età del Ferro ha abitato un popolo che ci ha lasciato molte testimonianze. La storia racconta la vita di una famiglia dei Venetkens, nome con cui si chiamavano gli antichi Veneti. Urkleios inizia la sua storia di uomo adulto al momento in cui il padre, uno dei capi della comunità, muore. Deve assumere il ruolo di capofamiglia, aiutato dalla madre, che non vede altro che il figlio trovi una compagna che sia tale come lei lo è stata del padre. La sorte lo aiuterà, in questo e, ben presto anche i figli verranno ad allietare la nuova famiglia e a rallegrare la malinconia della nonna. Urkleios è un mercante di cavalli, per i quali i Veneti erano famosi, infatti sono noti come “i Veneti dai bei cavalli”. Una nota triste in quella casa arriva con la morte della figlioletta; con la piccola viene sepolto anche un uovo di cigno, animale che le era particolarmente caro, e questo corrisponde a una tomba veneta realmente scoperta. Urkleios, allora, pensa di offrire al dio una cosa particolarmente bella e di pregio, l’elmo dorato. Questo reperto realmente esistente trovato a Oppeano Veronese, si trova ora al Museo Archeologico di Firenze. Gli dei accolgono il suo dono e concedono la loro benevolenza.

Peso 3.1 kg
ISBN

Storia Antica

Pagine

Lingua

Autore

Copertina

Rilegatura

Anno di pubblicazione

Casa Editrice

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’elmo dorato di Urkleios”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *